(11° Aggiornamento - 3 Maggio 2004)


"AES - Associazione Esperti della Sicurezza" è stata costituita, a Frosinone, il 17 Novembre 2000 dall'ing. Claudio Amantia di Bergamo e dall'ing. Giandomenico Villa di Frosinone - gli attuali Presidente e Vicepresidente, confermati nell'Assemblea Ordinaria AES di Roma del 25/03/2003.

L'Associazione non ha fini di lucro e, oltre alla cura degli interessi degli associati presso Enti ed Organismi pubblici e privati, ha lo scopo di promuovere e realizzare attività di Formazione e di aggiornamento delle figure professionali coinvolte nell'applicazione di Normative Nazionali, Comunitarie e Internazionali. Al fine di perseguire adeguatamente il suddetto obiettivo statutario, "AES" opera attivamente secondo le seguenti direttrici principali:

1 - collaborando con Istituzioni, Enti, Università ed Organismi coinvolti nei problemi riguardanti l'organizzazione, la sicurezza e l'igiene del lavoro, della produzione e del prodotto nonché la tutela ambientale e, in generale, la "Sicurezza Globale", fornendo e scambiando supporti tecnici ed organizzativi nei diversi settori di attività, compresa la partecipazione diretta in Commissioni e Gruppi di Lavoro attivati per particolari iniziative;

2 - collaborando con Aziende ed Enti privati, anche tramite apposite convenzioni, per l'erogazione di Formazione e la fornitura di servizi di Consulenza ed assistenza integrati e coordinati su tutto il territorio nazionale secondo la logica del "network" cui fanno capo i singoli esperti, sia come professionisti sia come società di consulenza ad essi riconducibili;

3 - promuovendo e/o realizzando specifiche iniziative come quella più recente - denominata "ORANGE PROJECT" (Marchio depositato) - che, proprio avvalendosi del fondamentale contributo professionale degli Esperti di "AES", si propone l'obiettivo di accreditarsi come Marchio di riferimento, in campo nazionale, per tutto ciò che riguarda la sicurezza nel settore "Trasporto e Gestione delle Merci Pericolose" (intese come Sostanze, Preparati, Rifiuti ed Oggetti Pericolosi - "SPROP").

4 - promuovendo, attraverso organi e mezzi di informazione e di divulgazione nonché producendo iniziative e pubblicazioni multimediali specializzate, le tematiche della "Sicurezza Globale", secondo lo slogan "La Conoscenza alla base della Sicurezza".

Nel corso dell'anno 2001 "AES" è diventata operativa in campo nazionale grazie al contributo fornito dai 38 Soci Fondatori che hanno provveduto ad avviare l'attività del sodalizio attraverso la definizione del Regolamento dei Soci e la realizzazione delle prime iniziative nel campo dell'alta formazione e delle pubblicazioni specializzate.

I Soci AES - attualmente circa 70 - distribuiti in tutta Italia, devono possedere una comprovata esperienza tecnica in settori ritenuti interessanti dal Consiglio Direttivo dell'Associazione e che spaziano dalla sicurezza del lavoro e delle macchine/impianti alla tutela dell'ambiente. Attualmente:
· sono presenti numerosi tecnici in servizio presso entità tecniche della Pubblica Amministrazione i quali partecipano attivamente alla gestione del sodalizio ed alla realizzazione di interventi di Formazione e divulgazione;
· figurano anche diverse Aziende - iscritte come Soci Corrispondenti - coinvolte o interessate alle problematiche della "Sicurezza Globale" e che sono rappresentate in Associazione da tecnici interni appositamente designati oppure dai Soci Ordinari che operano professionalmente attraverso le stesse Aziende.

Nei primi tre anni di attività, AES ha sviluppato e consolidato le seguenti peculiarità:

· E' molto forte la presenza di Soci esperti in Trasporto e Gestione di Merci Pericolose (intese come "Sostanze, Preparati, Rifiuti ed Oggetti Pericolosi - SPROP") per tutti i diversi aspetti specifici che vanno dalla classificazione alla gestione e spedizione fino alla costruzione di veicoli, impianti, imballaggi ed attrezzature per il trasporto, il trattamento e lo stoccaggio in condizioni di sicurezza.

· Coerentemente con i propri principi ed agli obiettivi statutari, nell'ambito del Trasporto e della logistica, "AES" partecipa, tramite alcuni Soci, a diversi Gruppi di Lavoro istituiti presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti su:
- norme relative alla figura del "Consulente per la Sicurezza del Trasporto di Merci Pericolose" introdotta dal D. Lgs. n. 40/2000, ivi compresa la predisposizione del materiale d'esame (G. Villa; F. Battista);
- norme per la costruzione e l'esercizio di veicoli ed allestimenti specifici, attrezzature scarrabili, recipienti in pressione, cisterne per merci pericolose e rifiuti pericolosi - anche in collaborazione con altre associazioni di categoria (C. Amantia, G. Villa);
- aggiornamento dei questionari d'esame per il conseguimento dei C.F.P. ADR, i noti "patentini" per conducenti di veicoli ADR (F. Battista, G. Villa, A. Fiordi);
- riunioni preparatorie organizzate dell'autorità competente per la preparazione delle riunioni internazionali ADR-RID/ECE/ONU (C. Amantia, G. Villa, F. Battista);
- Commissione sul Trasporto stradale di Merci Pericolose istituita con Decreto Ministeriale n. 146 del 29/05/2003 del Sottosegretario di Stato Paolo Uggè, con ben due Soci AES tra i 6 membri effettivi (G. Villa e N. Cristini).

· Per quanto concerne la Gestione di Merci Pericolose, AES partecipa a diverse iniziative nazionali ed internazionali - in proprio ed affiancando Enti ed Associazioni nazionali - sulle nuove norme in materia di utilizzo ed immissione sul mercato di Sostanze e Preparati Pericolosi (Sistema REACH e "Libro bianco" - G. Scibilia, R. Montali, A. Fiordi) e per la gestione dei Rifiuti (G. Villa, G. Scibilia, D. Siragna, R. Montali, R. Mastracci, R. Palombo, A. Fiordi).

· Attualmente, ben 10 Sedi Periferiche di AES - con 14 Soci accreditati dal competente Ministero come Docenti nelle province di Agrigento, Bari, Bergamo, Frosinone, Milano, Pisa, Potenza, Terni, Varese e Vicenza - sono state autorizzate a svolgere direttamente i corsi di formazione obbligatoria per i CFP ADR - Certificati di Formazione Professionale per i conducenti di veicoli in regime (Patentini ADR). La gestione degli accreditamenti e della stessa formazione viene effettuata in modo centralizzato dalla Segreteria Centrale di Frosinone per tutte le Sedi accreditate.

· Dal maggio 2001, con UNIONCHIMICA (Confapi), è stato avviato un Accordo Quadro per la collaborazione, in materia di Formazione e Consulenza specializzata a livello nazionale. Da gennaio 2003 è operativa la terza edizione del suddetto Accordo in cui "AES" svolge le funzioni di Ente di Formazione e di Consulenza ufficiale di UNIONCHIMICA a livello nazionale e fornisce un apprezzato servizio di "consulenza on-line", esteso a tutte le questioni della "Sicurezza Globale", che viene gestito in maniera centralizzata attraverso specifici "Gruppi di risposta" interdisciplinari composti da Soci AES attivi su turni periodici e distribuiti per competenza.

· Numerosi Soci AES, hanno partecipato (organizzazione, progettazione, docenza, consulenza, etc.) in qualità di Esperti a seminari, convegni e interventi di alta formazione e di consulenza specializzata per conto di Aziende ed Enti di rilevanza nazionale in materia di:
- Trasporto intermodale di Merci Pericolose (ADR-RID-IMO/IMDG);
- Veicoli ed attrezzature per il trasporto (imballaggi, GIR, container, cisterne);
- Consulente per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose - DGSA (D. Lgs. n. 40/2000);
- Normativa sull'autotrasporto e sull'accesso alla professione di autotrasportatore (Preposto);
- Gestione, trattamento e trasporto di rifiuti pericolosi (D. Lgs. n. 22/97 e ADR/RID);
- Bonifica di cisterne e contenitori e trattamento dei reflui (D. Lgs. n. 22/97 - D.Lgs. n. 152/99);
- Bonifica dei siti inquinati - normativa e aspetti operativi (D.M. n. 471/99 e D.M. n. 468/2001);
- Formazione professionale specializzata (per esempio: CFP ADR, Impiego di carrelli elevatori e macchine operatrici, Conduttori di generatori di vapore, Esperti in saldatura, Addetti al carico/scarico di merci pericolose, etc.);
- Sicurezza di macchine ed impianti complessi, dalla progettazione-costruzione alla vendita-utilizzo (D.P.R. n. 459/96, D. Lgs. n. 359/99);
- Rischio industriale, chimico e direttiva Seveso-bis (D. Lgs. n. 626/94 - D. Lgs. n. 334/99 - D. Lgs. n. 25/2002 e norme collegate - Direttive ATEX sulle atmosfere esplosive - V.I.A., emissioni in atmosfera, scarichi idrici, etc);
- Normativa sanitaria - Schede di sicurezza (MSDS), notifica ed immissione sul mercato, etichettatura e manipolazione di prodotti e preparati pericolosi, Sistema REACH dell'UE e GHS dell'ONU.

· Gli Esperti AES partecipano attivamente, ciascuno per le proprie competenze, alla realizzazione di pubblicazioni multimediali sotto l'egida dell'Associazione e attraverso l'attività editoriale del Comitato Orange Project di cui AES è partner istituzionale, per esempio:
- Diverse edizioni del volume "Il consulente per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose" - EPC Libri - Autori C. Amantia e G. Villa;
- Quaderni AES per l'esame di "Consulente" ai sensi del D. Lgs. n. 40/2000 - diverse edizioni e versioni delle "Soluzioni guidate allo studio dei casi";
- Quaderni ORANGE PROJECT su argomenti specifici del Trasporto Merci Pericolose.

· Dal Luglio 2002 è stato avviato un programma di formazione per alcuni giovani Avvocati i quali, partecipando alle attività delle Sedi periferiche AES di Milano - Pisa - Frosinone, costituiscono un primo nucleo di esperti legali, distribuiti sul territorio nazionale, operativo sulle questioni della Sicurezza e dell'Ambiente con specializzazione nel trasporto multimodale e nella gestione di Sostanze, Preparati, Rifiuti e Oggetti Pericolosi (SPROP).

· Dal Novembre 2002 è stato attivato il sito internet www.aes-italia.it attraverso il quale vengono promosse le attività di "AES" nel settore della "Sicurezza Globale", nella Formazione e nella gestione dei contatti tra Soci e utenti. Da aprile 2003 è stato attivato il collegamento al sito www.orangeproject.it per le attività più specifiche del "Trasporto e Gestione Merci Pericolose" affidate alla già richiamata iniziativa "ORANGE PROJECT".

· Da febbraio 2003 è stato avviato un Accordo con la "Acerbi Viberti S.p.A." (costruttore di cisterne) per la fornitura in esclusiva nazionale di un servizio professionale di "Codifica Cisterne secondo l'ADR 2001" svolto da circa 20 Esperti AES distribuiti su tutto il territorio nazionale, opportunamente formati dall'Ing. Claudio Amantia e dall'Ing. Diego Cremona sulla base delle norme vigenti e dei criteri concordati con il costruttore.

· In collaborazione con il "Comitato per l'istituzione della Fondazione ORANGE PROJECT" (in breve "Comitato Orange Project") e nell'ambito di una Mission ben individuata e definita, sono stati organizzati i due Eventi a livello nazionale in materia di "Trasporto e Gestione di Merci pericolose":
- Evento n. 1 - Napoli, Auditorium di Città della Scienza, 20 e 21 giugno 2003 - per la "Presentazione ufficiale dell'ADR-RID 2003" e per il "Primo Congresso nazionale dei Consulenti per la Sicurezza dei Trasporti di Merci Pericolose - DGSA".
- Evento n. 2 - Milano, Centro Congressi Atahotel Quark, 11 maggio 2004 - Seminario "Prepararsi per il 2005 e oltre" con la presentazione ufficiale della traduzione in lingua italiana di ADR-RID 2003 e IMDG Code 2004.

· Dal 16 settembre 2003 AES è Socio aggregato della FITA-CONFINDUSTRIA "Federazione Italiana Industria e Servizi Professionali e del Terziario Avanzato" per le questioni relative alla Consulenza ed alla Formazione, ivi compresa la qualificazione delle Figure Professionali, in materia di "Sicurezza Globale".

· In conformità con le deliberazioni assunte dall'Assemblea e dal Consiglio Direttivo AES, è stata avviata la fase esecutiva dei seguenti progetti strategici sulla gestione dell'attività nella "Sicurezza Globale":
- Istituzione di una Commissione Centrale di AES per la predisposizione/aggiornamento delle procedure da applicare in materia di: Definizione ed identificazione del Catalogo dei Corsi di Formazione "AES"; Gestione dei Corsi di formazione "AES" sul territorio nazionale, ad opera del network di Sedi Periferiche e partner locali, compresa la collaborazione con il Comitato Orange Project; Criteri di attribuzione delle consulenze e degli incarichi professionali richiesti attraverso "AES"; Attività editoriale svolta da Esperti AES, anche attraverso il Comitato Orange Project.
- Attivazione di un Gruppo di Lavoro per lo sviluppo delle attività e delle iniziative sulla "Sicurezza Globale", diverse dalle Merci Pericolose (Qualificazione delle Figure Professionali operanti nelle Sicurezza, Direttiva Macchine, Direttive ATEX, Direttive PED e T-PED, Sicurezza di macchine ed impianti, Gestione e trasporto Rifiuti, Convenzioni con le Amministrazioni Provinciali per la formazione tecnico-amministrativa sulle attività di competenza in materia di trasporto).
- Attivazione di un Gruppo di Lavoro per la realizzazione delle attività finalizzate al conseguimento della qualifica di "Ente notificato" per l'applicazione di alcune normative vigenti nell'ambito delle attività statutarie.

Da settembre 2003 sono stati avviati a livello nazionale:
- Corsi di formazione degli RSPP aziendali ai sensi del D. Lgs. n. 195/2003;
- Corsi di formazione obbligatoria per l'accesso alla professione di autotrasportatore ai sensi del D. Lgs. n. 198/91;
- Lancio del programma di Formazione continua ADR per conducenti ed addetti alle spedizioni di merci pericolose;
- Programma di alta formazione per Consulenti/DGSA con l'innovativa formula full-immersion con Corsi svolti in diverse sedi: Vicenza, Milano, Pisa, Terni, Foggia, Frosinone.

Il Presidente di AES Ing. Claudio Amantia
Il Vicepresidente di AES Ing. Giandomenico Villa